giovedì 15 gennaio 2015

Anastasia...Lara... San Pietroburgo...



In un momento storico di crisi e austerità, in cui tendiamo a  rifuggiarci in un mondo di sogno, leggiadrìa e grazia, torna il fascino della letteratura russa, delle  storie  degli Zar, delle atmosfere  misteriose di San Pietroburgo, della magnificenza dell'Hermitage.
Mio padre, che  amava Pasternak,   mi raccontava spesso la  storia del Dott. Zivago, medico e poeta, che visse  tra  Mosca  e  Parigi dilaniato dal conflitto politico-militare del tempo e dall'amore  per la  bella crocerossina Lara.
Io ascoltavo e immaginavo Mosca nella  neve, viaggi di soldati, carri, abiti lunghi, scene romantiche, colbacchi di pelliccia...
Poi scoprii la  storia della famiglia Romanov che governò la Russia  per trecento anni.
Mi interessai alle  vicende  e alle  lotte dinastiche e infine mi colpì la storia  sfortunata dell'ultimo Zar  Nicola II e di sua figlia la granduchessa Anastasia.
Mi incuriosiva  il mistero di  questa giovane aristocratica, apparentemente  sopravvissuta al  massacro del 17 Luglio 1918 ad opera dei bolsceviki,  che coinvolse il padre la  madre  e i suoi fratelli.
Ancora oggi si dice  che  i corpi della granduchessa Anastasia  e del fratello Alessio non vennero mai trovati...
Pertanto, in attesa  di realizzare uno dei miei progetti, cioè fare un viaggio proprio a San Pietroburgo, eccovi  l'outfit che  ho adottato in questi giorni.
Complice la bruma e il freddo esso  prende  le  mosse  dalle atmosfere descritte e si ispira alle vicende delle eleganti nobildonne sfuggite alla rivoluzione d'Ottobre...
In linea con i dettami odierni della  moda, che  ci vogliono avvolte  in capi pastello, abiti romantici  dall'allure retrò, fermagli di strass e trecce nei capelli, ecco la  mia proposta.  
 Cappottino bordato di pelliccia rosa di Rinascimento con collo importante, colbacco, collant a pois di Calzedonia, boots nude color  di Geox, borsa Chanel.
Mi rendo conto che  non è un genere facilmente adottabile, soprattutto in un momento stagionale  in cui vorremmo solo uscire in piumino, scarponcini Ugg e leggings felpati... ma secondo me vale  la  pena  fare uno strappo alla praticità e sognare un po' con Lara...Anastasia...
Seguite sempre lameladibiancaneveerarosa su instagram e facebook!!


In a time of crisis and austerity, in which we tend to rifuggiarci in a dream world, loveliness and grace, back the charm of Russian literature, the stories of the Tsars, the mysterious atmosphere of St. Petersburg, the magnificence of the Hermitage.
My father, who loved Pasternak, often told me the story of Dr. Zhivago, physician and poet, who lived between Moscow and Paris torn by political and military conflict of the time and the love for the beautiful nurse Lara.
I listened and imagined Moscow in the snow, travel of soldiers, tanks, long dresses, romantic scenes, fur hats fur ...
Then I discovered the story of the Romanov family that ruled Russia for three hundred years.
I became interested in the events and dynastic struggles and finally hit me the unfortunate history of the last Tsar Nicholas II and his daughter, the Grand Duchess Anastasia.
I was curious about the mystery of this young aristocrat, apparently survived the massacre of July 17, 1918 at the hands of the Bolsheviks, which involved the father's mother and his brothers.
Even today it is said that the bodies of the Grand Duchess Anastasia and her brother Alessio were never found ...
Therefore, pending the attainment of one of my projects, that is, just take a trip to St. Petersburg, here's the outfit that I adopted these days.
Accomplice to the mist and cold it builds on the atmospheres described and is inspired by the events of the elegant noble women escaped the October Revolution ...
In line with the dictates of fashion today, we want heads wrapped in pastel, romantic dresses retro allure, rhinestone clips and braids in the hair, here's my proposal.
  Fur-trimmed coat pink Renaissance Neck important, busby, polka dot tights Calzedonia, nude-colored boots Geox, Chanel bag.
I realize it is not a genre easily adoptable, especially at a time when we would just go out seasonal duvets, Ugg boots and leggings plush ... but I think it is worth making an exception to the practicality and dream a little 'with Lara ... Anastasia ...
Always follow lameladibiancaneveerarosa on instagram and facebook !!
















31 commenti:

  1. che eleganza! molto carino questo cappottino!

    http://www.thefashionprincess.it

    RispondiElimina
  2. Più che il look mi sono piaciute le descrizioni dei fatti storici...hai un futuro da giornalista: Rosy

    RispondiElimina
  3. Anche a me piacerebbe molto andarci :-)
    Bellissima come sempre!!!

    The Princess Vanilla

    RispondiElimina
  4. La storia della Russia è molto affascinante e il look zarina è super femminile!

    RispondiElimina
  5. è stupendo questo cappottino...da vera zarina!

    RispondiElimina
  6. Wuaoooo I love your blog I hope you will like mine 

    http://instagram.com/ladyfur?ref=badge

    http://www.welovefur.com

    RispondiElimina
  7. Una moderna zarina.... decisamente stilosa!!!!
    Keep smiling!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    RispondiElimina
  8. Passo per un saluto veloce, è sempre un piacere leggerti.
    Buon weekend!

    BABYWHATSUP.COM

    RispondiElimina
  9. Ma che amore questo cappotto!! splendida Katia. Anche io sono stata sempre affascinata dalla Russia e me ne sono innamorata in uno dei miei viaggi.

    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/make-di-qualita-isadora/
    Buon week end

    RispondiElimina
  10. Anastasia e Lara, due eroine. Somigli ad una russa un po'anche tu. Fai bei sogni e me parliamo:) Bimba

    RispondiElimina
  11. Stai benissimo tesoro, stupendo questo cappotto!
    www.alessandrastyle.com

    RispondiElimina
  12. I cappelli esaltano sempre il tuo bellissimo viso.G.

    RispondiElimina
  13. sempre elegantissima cara il cappotto è una favola buona domenica

    RispondiElimina
  14. La Russia con il suo fascino è bellissima. Angela.

    RispondiElimina
  15. Delizioso questo cappottino profilato in ecopelliccia dal colore delicato albicocca stai veramente molto bene! Baci Elisabetta

    RispondiElimina
  16. You look so cool and cozy. Lovely furry outfit.

    Thx for dropping by:)
    Tanya.
    http://attraction2fashion.com

    RispondiElimina

  17. very nice my dear!!!

    www.borsadimarypoppins.com

    RispondiElimina
  18. Il tuo splendido cappottino e il colbacco si addicono perfettamente alle atmosfere che hai evocato nella premessa. La tua bellezza è già di per sè aristocratica.
    (Tesoro controlla il link che lasci nei commenti, perché mi rimanda a una pagina inesistente 😘)
    Baci,
    Coco et La vie en rose - Valeria Arizzi

    RispondiElimina
  19. Un look fantástico, Katia!!! Tu abrigo es sensacional!!!
    Un beso
    http://cocoolook.blogspot.com.es/

    RispondiElimina
  20. Mi piace tutto ma amo la Chanel rossa e le scarpe Geox. Sono di un colore stupendo. Aspetto il prossimo articolo e ti mando un bacione ciao Ale

    RispondiElimina
  21. buona serata cara!

    http://www.thefashionprincess.it/

    RispondiElimina
  22. Che cappottino delizioso :))) Sei bellissima!
    L'Hermitage è un museo fantatico, ho potuto visitarne solo una piccola parte, l'impressione è stata più che positiva!

    xoxo
    www.bellezzefelici.blogspot.com

    RispondiElimina
  23. Very nice pics...

    RispondiElimina