venerdì 16 agosto 2013

Amo Pavarotti (I love Pavarotti)

 
Ho dedicato
 il giorno di ferragosto alla visita della mostra AMO Pavarotti, a Palazzo Forti in Verona.
La  rassegna prevede quattro eventi collegati dall'unico grande tema : il Festival dell'Arena di Verona nel centenario della  stagione lirica, oltre che  nei 200 anni di Verdi.
L'ingresso in uno dei palazzi storici della  città proietta il visitatore   in un'altra dimensione .
Man mano che  ci si addentra nelle sale maestose, si sentono le note dei più famosi capolavori della  lirica.
Come Ulisse rapito dal canto delle sirene, mi addentravo nel cuore del museo che  celava ad ogni stanza  una sorpresa...Qui gli abiti di scena  della Tosca, lì le  scenografie dell'AIDA, nella  stanza rosa i costumi del Don Giovanni...Turisti silenziosi e incantati dalla musica osservavano le  fotografie di Verdi, grande maestro, ritratto in famiglia, o con artisti dell'epoca. Sale di velluto blu nascondevano nella  penombra libretti originali delle opere, oppure carteggi e lettere autentiche e spartiti scarabbocchiati da  appunti dei più grandi maestri.
  Purtroppo ho scattato poche foto perché ero seguita a vista da  una solerte hostess che  mi ripeteva"...no photo, please...".
Comunque, dopo essere passata nella sezione dei bozzetti per i costumi, sono arrivata al settore dedicato  al maestro Pavarotti. Le sue foto con i grandi artisti, con i principi, con gli attori, i presidenti di varie nazioni, sono bellissime...Il mondo ha conosciuto il bel canto grazie anche   a  questo   magnifico   interprete   italiano.
Si attraversa  un tunnel con l'esposizione di tutti i suoi vestiti di scena  che sono imponenti....Stivali, mantelli, gorgiere e cappelli, sotto i fari nel buio fanno un po' impressione, sembra che debbano scendere dai piedistalli da  un momento all'altro.
" Prego da  questa parte..."mi ha detto un'altra hostess indirizzandomi nella sala dedicata ai vari "  Pavarotti and friends ".
Alcune turiste sedute nelle poltrone cantavano guardando immagini collegate a musica, mentre Pavarotti, Zucchero e Bocelli, intonavano " Miserere...".
Poi Pavarotti abbraccia Steve Wander e cominciano a cantare insieme...mi siedo anche io.
La  magia è immensa non vorrei alzarmi  più.
Attraverso la  sala rossa dedicata alle Streghe del Mc Beth, infilo la testa  sotto la corona, e mi dirigo in cortile dove fotografo le  rose gigantesche  del Barbiere di Siviglia.
Esco dal Museo che  è praticamente sera mentre canticchio "...il mio mistero è chiuso in me, il nome mio nessun saprà...".
Una signora con il cane mi guarda e poi si volta a testa  in su verso Palazzo Forti: la  musica è nell'aria...


I have dedicated
 day of August to visit the exhibition AMO Pavarotti, Palazzo Forti in Verona.
The exhibition includes four events connected by the one great theme: the Festival Arena of Verona on the centenary of the opera season, as well as in the 200 years of Verdi.
The entrance to one of the buildings of the city projects the visitor into another dimension.
As you enter the majestic rooms, you can hear the notes of the most famous masterpieces of opera.
Like Odysseus kidnapped by the siren, I delve into the heart of the museum that hid every room a surprise ... Here the costumes of Tosca, there AIDA set design, the costumes in the pink room of Don Giovanni ... Tourists silent and enchanted by the music of Verdi watched the pictures, great teacher, family portrait, or artists. Sale blue velvet hiding in the shadows booklets original works, or letters and authentic letters and scores scarabbocchiati from notes of the greatest masters.
  Unfortunately I took a few photos because I was followed to view from a diligent hostess who kept saying "... no photo, please ...".
However, after passing under the sketches for the costumes, I have come to the area dedicated to Pavarotti. His photos with great artists, with principles, with the actors, the presidents of various nations, are beautiful ... The world has known bel canto thanks to this magnificent Italian interpreter.
Through a tunnel with a display of all his clothes and turns that are impressive .... boots, cloaks, hats and ruffs, under the headlights in the dark are a bit 'impression, seems to have come down from their pedestals at any moment another.
"I pray this way ..." said another stewardess addressing in the room dedicated to the various "Pavarotti and friends."
Some tourists sitting in the chairs watching sang images related to music, while Pavarotti, Bocelli and Zucchero, sang "Miserere ...".
Then Pavarotti embraces Steve Wander and begin to sing together ... I sit down too.
The magic is immense I would not get up anymore.
Through the red room dedicated to the Witches of Mc Beth, I put my head under the crown, and I head into the courtyard where gigantic roses photographer's Barber of Seville.
I left the museum that is virtually evening while I hum "... my secret is hidden within me, my name no one shall know ...".
A lady with the dog looks at me and then turns to head up towards Palazzo Forti: the music is in the air ...












































25 commenti:

  1. great pics!!!! love your necklace.


    kisses

    RispondiElimina
  2. Interessante la mostra, ma ciò che amo è come racconti ogni tua esperienza!
    Bellissimo l'abito in pizzo rosa!

    RispondiElimina
  3. poche foto?? ma se ne hai scattate tantissime!!! Bellissima questa mostra e adoro il tuo vestito!
    Don't Call Me Fashion Blogger
    Facebook
    Bloglovin'

    RispondiElimina
  4. Sei riuscita ugualmente a scattare moltissime foto interessanti, è stato un grande artista ed immagino quanto sia stupenda la mostra. Mi piacerebbe un sacco visitarla:) Bello il tuo look, mi piace molto l'abitino in pizzo! Buon weekend!:)

    RispondiElimina
  5. Che esperienza deve essere stata!! Molto carino il tuo blog, grazie mille per essere passata da me!


    http://lowbudget-lowcost.blogspot.it/2013/08/pics9-this-summer-is.html

    RispondiElimina
  6. Anche a me piaceva tantissimo Pavarotti
    Alessandra
    www.alessandrastyle.com

    RispondiElimina
  7. Che bella mostra e che meraviglia quei costumi di scena!

    www.thebeautifulessence.com

    RispondiElimina
  8. da amante dell'opera che ho visto anche in Arena, non posso dirti altro che ti invidio per questa visita, Alla fine della lettura del post cantavo anch'io "nessun dorma"

    ave

    RispondiElimina
  9. che bello questo abito!

    nuovo post:
    http://thefashionprincessblog.blogspot.it/2013/08/dsquared-inspiration.html

    RispondiElimina
  10. Bella mostra, visita interessantissima.
    Belle le foto :)

    Habanero Handmade Blog
    Facebook Fanpage.

    RispondiElimina
  11. molto bello il post e il tuo outfit delizioso
    adoro la speedy azur
    NUOVO POST .. TI ASPETTO -> Tr3nDyGiRL Fashion Blog

    RispondiElimina
  12. bellissima mostra e raccontata col cuore poi ancor più emozionante !!! un bacio!
    C.

    My last post on Pursesinthekitchen

    RispondiElimina
  13. Belle foto e bella mostra!
    Fashion Smiling

    BLOGLOVIN, INSTAGRAM &TWITTER

    RispondiElimina
  14. Che meraviglia e che bella mostra!!!

    RispondiElimina
  15. L'ho sempre detto che i capelli mossi con il gel ti donano...
    A presto!
    G.

    RispondiElimina
  16. Katia,

    Your dress is lovely and sexy! You know that i am one of your fan. Each post that you wrote are so sincere and poetic.

    Btw, i followed you on IG!!! xx

    RispondiElimina
  17. Very nice post, it's been an immense pleasure to read it... Your blog is really interesting and pretty inspiring, I'm following you :)

    http://ilgiardinodellafate.blogspot.cz/

    RispondiElimina